Perché Google chiude il social Google+

Share

È successo che un bug ha messo a rischio - per anni - i dati di centinaia di migliaia di utenti (circa 500 mila) di Google+, il social network con in quale Mountain View ha sperato, senza riuscirci, di insidiare il predominio di Facebook. Lo ha confermato la società, annunciando una serie di modifiche alla privacy e il blocco del servizio di Google+, dopo una denuncia del Wall Street Journal. La causa che porterà alla chiusura del servizio, dalle parole del colosso, riguardano però sia il basso interesse che gli utenti hanno verso la piattaforma, sempre meno seguita, ma anche la problematica avvenuta con accesso da parte degli hacker alle informazioni dei profili impostati non come pubblici. Lo scrive il Wall Street Journal, precisando che il problema sarebbe stato individuato da Google ma non reso noto nella scorsa primavera.

Dal momento che i server di Google+ non conservano i log delle API per più di due settimane, la compagnia non è in grado di confermare in alcun modo il numero di utenti interessati dalla vulnerabilità, motivo per cui al momento si tratta solo di stime.

Grande Fratello Vip: Lory Del Santo ci sta provando con Elia Fongaro?
Ero molto legato a Loren , lui mi ha fatto sentire parte della famiglia e non mi ha mai giudicato per la differenza di età. L'attrice è attualmente all'interno della casa del Grande Fratello Vip , con tutte le polemiche connesse a tale scelta.

Google comunica che le problematiche di sicurezza presenti nelle API di Google+ sono emerse in seguito a un'analisi condotta con Project Strobe, uno strumento software che permette di far emergere eventuali lacune all'interno del codice.

Di fatto comunque l'azienda ha deciso di mantenere Google+ in vita per gli utenti business visto che in tal caso il progetto sembra possedere le migliori carte come ritrovo digitale per il mondo enterprise piuttosto che per quello consumer. A salvare Google da una multa massima pari al 2% dei ricavi totali che la Ue potrebbe comminare per non avere avvertito i regolatori entro le 72 ore successive alla scoperta dell'incidente potrebbe essere il fatto che la nuova General Data Protection Regulation è entrata in vigore a maggio mentre l'incidente e' stato archiviato a marzo.

Share