Piatek, il ds del Genoa: "Preziosi ne sta parlando con De Laurentiis"

Share

A margine dell'evento, tra foto e autografi di rito, il cecchino di Dzierzoniów ha lanciato la sfida alla Juve e a Cristiano Ronaldo: "Sabato affrontiamo la squadra più forte d'Italia - ha detto Piatek -". Sono concentrato sul match, voglio fare gol in ogni occasione e proverò a segnare anche a Szczesny. Nel calcio di Piatek non c'è nulla di barocco, non c'è assolutamente spazio per giocate improduttive. Il numero 9 del Genoa gioca di sponda, fa salire la squadra, si smarca e, appena vede uno spiraglio da posizione anche lontanamente possibile, calcia in porta.

Nonostante le statistiche sin qui impressionanti e le sue peculiarità sopra illustrate, probabilmente molti di voi staranno pensando qualcosa del tipo "ok, è bravo, ma la Juventus non può aver paura di un Piatek qualsiasi". La squadra di Allegri è in pieno controllo della partita, ha sfruttato con Cristiano Ronaldo l'indecisione del portiere Radu al 19esimo e sta guidando una partita che fino a questo momento è andata in scena con un solo copione: i padroni di casa fanno quello che vogliono, alzano e abbassano il ritmo a proprio piacimento, e il Genoa si difende come può.

Morto Ian Kiernan,fondò Puliamo il mondo
Al suo rientro in Australia , decise quindi di organizzare un evento per promuovere la pulizia del porto di Sidney. L'avventura di Ian Kiernan nell'ambientalismo è partita dopo un giro solitario in vela .

Non era venerdì ieri, ma poco importa: il Piatek day è stato un successo. "Piatek deve lavorare molto nel Genoa, perché deve portarci in alto". "Il mio obiettivo è migliorarmi sempre ogni volta".

In dubbio per quanto riguarda la retroguardia è Chiellini che, in vista della gara importantissima di Champions League contro il Manchester United, partirebbe dalla panchina con Benatia suo sostituto.

Share