Rai: Carboni, Sangiuliano e Paterniti, ecco i nuovi direttori dei Tg

Share

Sono state quindi confermate le voci che circolavano in Viale Mazzini fin dai giorni precedenti al Cda: la Rai ha voluto così nominare direttori di grande esperienza e con un rilevante passato nell'azienda: Giuseppe Carboni, designato per il Tg1, è stato un caporedattore del Tg2 ma ha anche un passato professionale allo stesso Tg1. Entrato in Rai nel 1991 come responsabile redazione economica del Gr1, è stato responsabile di Ballarò, che ha lasciato in dissenso con il conduttore Massimo Giannini, oltre che di Agorà e Mi manda Raitre.

Quello che ora è vicedirettore del Tg1 è stato indicato al posto di Ida Colucci al Tg2. Del quotidiano Libero, nel corso della direzione di Feltri, è stato sia al vertice della redazione di Roma che vicedirettore. Lavora in Rai dal 2003: è stato inviato del Tg1 in Bosnia, Kosovo e in Afghanistan. Da giovane è stato consigliere di circoscrizione con il MSI, mentre nel 2001 è stato candidato, senza essere eletto, con la Casa della Libertà nel collegio Chiaia-Vomero-Posillipo. Messinese di Capo D'Orlando ha 62 anni e forse tra tutti è il volto che più si è visto in tv. È stata caporedattore corrispondente da Bruxelles da febbraio 2008, poi ha gestito la direzione di testate regionali e la vicedirezione della Tgr.

Chef Kumalè accusa Elisa Isoardi: "Prima gli italiani anche in cucina"
A lasciare il cooking show ora è Vittorio Castellani , alias chef Kumalè , punto di riferimento per le cucine del mondo. Lo Chef Kumalè ha affidato ai social il suo sfogo dopo l'abbandono de La Prova del Cuoco .

L'ex direttore del Tg3 passa al Giornale Radio e a Radio1. Qui dalla scorsa estate c'è l'interim di Roberto Pippan dopo le dimissioni di Gerardo Greco, passato a Mediaset, alla direzione delle news e approfondimento di Rete4. Torna alla radio dove ha cominciato il 56enne romano.

Unico confermato resta alla Tgr, dove ora è direttore ad interim. È in Rai dal 1987, alla sede regionale della Lombardia. È stato direttore generale del nucleo Rai Expo 2015 e vicedirettore di Rainews da maggio 2016 al 2018. Da sempre è considerato vicino alle posizioni del Carroccio.

Share