S&P conferma il rating Italia, ma taglia outlook da stabile a negativo

Share

Standard & Poor's rivede al ribasso le stime di crescita per l'Italia all'1,1% per quest'anno e il prossimo, afferma l'agenzia di rating, precisando che in precedenza aveva previsto una crescita dell'1,4% per tutti e due gli anni.

Roma - L'agenzia di rating Standard & Poor's ha deciso di confermare la valutazione dell'Italia, dandole però un outlook (una "previsione" per il futuro) di carattere negativo. L'outlook è infatti sceso a "negativo" dal precedente "stabile" complici le deboli prospettive di crescita e le tensioni con l'Europa. "In Italia non saltano né banche né imprese".

L'agenzia di rating sottolinea tra l'altro che "la nuova coalizione di governo ha preso misure che riteniamo aumentino sostanzialmente l'incertezza politica" perché i piani del governo hanno portato a un "confronto" con le istituzioni interne ed europee, ma sottolinea di non attendersi che il governo metterà in dubbio l'appartenenza italiana all'area euro.

Standard & Poor's "non si aspetta più" che il debito italiano rispetto al pil continui a calare.

Pacchi bomba contro Obama, Clinton e la Cnn
Gli ordigni dovrebbero essere frutto della stessa mano, afferma il Secret Service che ha avviato un'indagine a tutto campo. Un ordigno è stato rinvenuto nella casa di Bill e Hillary Clinton nello stato di New York , nella località di Chappagua .

La decisione tuttavia risulta meno grave di quanto si sarebbe potuto temere: diversi osservatori non escludevano che l'agenzia avrebbe proceduto immediatamente a un declassamento di rating.

- BANCHE: L'aumento dei rendimenti sui titoli di stato italiani ha effetti negativi sull'accesso delle banche ai finanziamenti sul mercato dei capitali: "un ulteriore aumento dei rendimenti potrebbe ridurre la capacita' delle banche di finanziare l'economia italiana".

Il verdetto di S&P arriva a una settimana esatta da quello Moody's, la concorrente che ha tagliato di un gradino il rating italiano (abbassato a Baa2 da Baa3) e conservato, per ora, l'outlook sul livello stabile. In parallelo Fitch ha confermato il rating AA sull Regno Unito, cambiando la prospettiva in negativo. In passato la affidabilità del giudizio delle agenzie è stato messo in passato in discussione, come quando a Lehman Brothers venne riconosciuta affidabilità fino a pochi giorni prima del suo fallimento.

Share