Scontro navi tra Genova e la Corsica, pericolo ambientale

Share

La collisione, secondo quanto riferito dalla capitaneria di Genova, è avvenuta tra la motonave tunisina Ulisse, che trasporta camion e auto e la motonave portacontainer Cls Virginia, battente bandiera cipriota. Non si registrano feriti ma l'impatto ha causato la fuoriuscita di circa 600 metri cubi di carburante che hanno prodotto una chiazza in mare di circa 10 chilometri quadrati. Si tratta della Nos Taurus di Livorno, Bonassola di Genova e della Koral da Olbia. Sul posto, diverse unità navali della Guardia Costiera Italiana.

Aggiornamento continuo delle previsioni meteorologiche da parte del consorzio Lamma impegnato a supportare la gestione dell'emergenza nella collisione tra navi davanti alla Corsica a all'incidente a Nord-Ovest della Corsica.

La Commissione europea segue la vicenda: "Siamo informati della collisione e insieme all'Agenzia europea per la sicurezza marittima stiamo monitorando gli sviluppi, in particolare per quanto riguarda la pulizia della marea nera", ha affermato un portavoce dell'esecutivo comunitario, e "siamo in contatto con le autorità italiane".

E' in corso da parte di una delle imbarcazioni italiane il recupero del materiale inquinante fuoriuscito da una delle due navi che si sono scontrate ieri al largo della Corsica.

Diretta Grande Fratello Vip: chi uscirà tra Elia, Jane, Valerio e Ivan
Così, in occasione della terza puntata , Alfonso Signorini ha voluto chiedere all'ex tronista quale fosse il suo stato d'animo . Non dico che non dovesse andare al Grande Fratello Vip, gli può fare anche bene, ma è un contesto sicuramente un po' più duro.

Sono in corso, sotto il coordinamento della autorità francesi, le operazioni di contenimento e bonifica dell'inquinamento.

Anche la Regione Liguria si è attivata.

L'incidente, avverte la ong, rende non più rinviabile introdurre "norme precise sulla protezione e sulla tutela del Santuario".

In queste ore si sta dunque lavorando per scongiurare il rischio di un disastro ambientale che avrebbe conseguenze serie e preoccupanti su questo angolo di paradiso.

Share