Si corre oggi, giovedì 11 ottobre, il Gran Piemonte 2018

Share

L'edizione numero 102 del Gran Piemonte parla italiano. Al termine dei 191 chilometri che portavano da Racconigi a Stupinigi, il 28enne bresciano della Bahrain-Merida lancia lo sprint decisivo da lontano e riesce a chiudere davanti a tutti, precedendo sul traguardo il francese Florian Senechal (Quick Step-Floors) e il connazionale Davide Ballerini (Androni-Sidermec).

La pioggia battente accompagna a lungo la corsa. Ai meno 50 ci prova anche Andrey Grivko (Astana), che raggiunge Breschel e dopo qualche chilometro rimane da solo al comando. Jens Keukeleire prova a sorprendere i velocisti negli ultimi mille metri, ma l'azione non ha fortuna. In volata è Colbrelli show: il corridore della Bahrain Merida va avanti presto, ma, nonostante il vento in faccia, trionfa nettamente.

Juncker apre settimana europea Regioni, 'ostacolare marcia dei nazionalisti stupidi'
Juncker è intervenuto nella sessione di apertura insieme alla commissaria Ue per la Politica regionale, Corina Cretu. Juncker danza sul podio del Comitato Europeo delle Regioni , prima di fare il suo intervento.

I fuggitivi della prima ora (Matteo Sobrero della Dimension Data, Joseph Rosskopf della BMC, Filippo Ganna della UAE Emirates e Mikkel Frelich Honoré della QuickStep - Floors), raggiunti da un trenino della Lotto Soudal a metà gara, sono stati controllati bene dal gruppo, tirato da formazioni (Astana ed Education First) che non avevano uomini in avanscoperta. "Chiudo quest'anno con una vittoria e sono davvero contento, sono cresciuto molto e per la prossima stagione vorrei essere competitivo nelle classiche, centrando un podio o magari vincendone una".

Per Colbrelli è il quinto successo stagionale se consideriamo anche il successo di squadra nelle Hammer Series, il ventiduesimo nella sua carriera.

Share