Soyuz, incidente al decollo: atterraggio di emergenza per gli astronauti

Share

Lo riferisce a Interfax una fonte russa delle operazioni di ricerca e soccorso sul luogo.

Sono stati minuti di grande apprensione per il personale della Nasa, preoccupato per le condizioni di Alexey Ovchinin e Nick Hague che avrebbero dovuto raggiungere la Stazione Spaziale Internazionale dove sarebbero dovuti rimanere per sei mesi. Il problema ai propulsori del motore è avvenuto "al 119esimo secondo di volo, quando si sono separati i blocchi laterali del primo stadio dal blocco centrale del secondo stadio della navicella". Il lanciatore e la navetta spaziale sono infatti il prodotto della corsa alla spazio dell'Unione Sovietica mentre con la sospensione del Programma Space Shuttle l'agenzia statunitense Nasa non ha ancora sviluppato una tecnologia per riportare l'uomo nello spazio. Per atterrare con una navicella spaziale vi servirà a poco, ma nelle attività terrestri potrebbe essere utile. Uno degli astronauti ha affermato di aver visto un booster malfunzionante per pochi minuti, prima di interrompere il lancio.

Pesci nel Mar Morto come nella profezia di Ezechiele
Nel 2016, il fenomeno venne portato all'attenzione del pubblico dalla giovane Samantha Siegel . Infine sensibilizza sui problemi relativi all'abbassamento del livello delle sue acque.

La capsula Soyuz Ms-10 lanciata da Baikonur e costretta al rientro per un'avaria al motore del razzo vettore è atterrata in Kazakistan, e l'equipaggio ha già preso contatto con il controllo missione: le squadre di recupero sono partite in direzione della zona di rientro.

L'incidente si è verificato dopo la separazione del primo stadio e la fase di azione del secondo.

Share