Tap, domani il governo decide, Emiliano: da M5S ritirata indegna

Share

Ma sembra che si vada verso il proseguimento dell'opera.

Infatti, il Sindaco Poti scrive sulla sua pagina Facebook che "Dopo l'incontro di ieri a Roma convocato d'urgenza dal premier Conte sulla questione TAP, il Comune di Melendugno chiede la convocazione urgente di un tavolo tecnico pubblico per mettere in luce le violazioni di legge che TAP ha perpetrato con l'obiettivo di realizzare il gasdotto e l'eccesso di potere da parte del Ministero dell'Ambiente in sede di non assoggettabilità dell'opera a VIA".

Sta per iniziare la prima fase dei lavori per il gasdotto Tap, nel tratto di mare di fornte San Foca a Melendugno, in provincia di Lecce: la nave Adhemar de Saint Venant, che svolgerà i primi interventi propedeutici alla realizzazione dell'opera, è in partenza dal porto di Brindisi. 28 del d.lgs n. 152/2006, le quali espressamente prevedono che qualora si accerti la sussistenza di impatti ambientali negativi, imprevisti, ulteriori o diversi da quelli valutati nel procedimento di via, l'autorità competente dispone la riedizione del procedimento stesso. I lavori dovrebbero essere avviati in zona Masseria del Capitano, laddove è prevista la realizzazione del terminale di ricezione, poichè nell'area di San Basilio, luogo di proteste, dove si era lavorato nei mesi scorsi, è bloccata da un' ordinanza del sindaco, che vieta le attività a causa del presunto inquinamento dei pozzi, e la zona nella località Le Paesane è attualmente sotto sequestro a seguito delle disposizioni della Procura di Lecce.

"L'ennesima farsa per cercare di giustificare una montagna di bugie servita a racimolare voti in una vera e propria colletta elettorale; si è concluso con un nulla di fatto l'incontro voluto dal Presidente del Consiglio Giuseppe Conte sulla questione TAP". Ancora 24-36 ore per decidere sulla sorte del gasdotto. Oggi dice che è un'opera vantaggiosa per il paese. Si dimettano i parlamentari salentini dei 5 stelle ad iniziare dal Ministro per il Sud Barbara Lezzi.

Pensioni, chi sceglie quota 100 perde un quinto dell’assegno
E' prevedibile, infatti, che dopo l'approvazione della legge, all'Inps serva qualche settimana per la circolare applicativa. Modifica a cui saranno destinati per il 2019 6,7 miliardi, con un totale che nel triennio arriverà a 20 miliardi.

Una battaglia che M5s ha sposato sei anni fa. Già lo scorso luglio, rispondendo ad una nostra interrogazione, il ministero dell'Ambiente aveva in sostanza detto che i cantieri non avrebbero avuto alcuno stop perché, grazie alle "stringenti prescrizioni" imposte, gli impatti ambientali della Tap sarebbero stati non significativi. Il ministro Lezzi: "Abbiamo le mani legate, è una decisione del precedente governo".

"Il governo - ha spiegato il sindaco di Meledugno - ci ha ricevuto per ben due volte e ci ha dedicato tempo e ascolto, di questo occorre dare atto e ringraziare il premier Conte per questo nuovo atteggiamento di apertura".

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. E c'è alta tensione tra i pentastellati: la Tap è sempre stata osteggiata dal movimento fondato da Beppe Grillo e in particolare dal ministro del Lavoro Luigi Di Maio: al summit parteciperà una delegazione di rappresentanti pugliesi, tra cui la capogruppo dei grillini in consiglio regionale, Antonella Laricchia, i colleghi Cristian Casili e Antonio Trevisi e il sindaco di Melendugno, Marco Potì. "Noi il 4 marzo abbiamo perso le elezioni, ma il Movimento 5 Stelle, oggi, perde la faccia!"

Share