Terremoto in Umbria, scossa di magnitudo 3.1 vicino Foligno

Share

Secondo i dati del servizio geologico statunitense Usgs, il sisma ha avuto ipocentro a 10 km di profondita' ed epicentro 40 km da Lithakia.

La seconda scossa, di magnitudo 2,3, è stata invece registrata ai piedi dell'Etna alle 5,51. In quel caso era stata anche diramata un'allerta tsunami nel mar Jonio e nel basso Adriatico, poi rientrata.

Allerta meteo, scuole chiuse a Roma il 29 ottobre
Domani, lunedi' 29 ottobre , le scuole di ogni ordine e grado nella città di Roma resteranno chiuse per gli studenti. Scuole chiuse a Roma e nel Lazio: sindaco Raggi firma ordinanza per domani, lunedì 29 ottobre .

Il sisma è stato avvertito anche al sud Italia, in particolare sulla Puglia meridionale, Basilicata, Calabria e Sicilia orientale. Secondo i rilevamenti dell'Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (Ingv), il sisma ha avuto ipocentro a 13 km di profondità ed epicentro 5 km a est di Santa Ninfa.

Secondo quanto riportato dalla portavoce del servizio di ambulanza di Bucarest, "il terremoto ha svegliato i residenti della capitale e diverse altre città della Transilvania": Alice Grasu, tramite le agenzie di stampe estere ha fatto sapere che in molti hanno sofferto di attacchi di panico dopo la scossa per far capire quanto sia stata forte e "lunga" come sensazione di crollo imminente. Non si segnalano danni a persone o cose.

Share