Torino, Viale replica a Papa Francesco: "Sono un medico non un sicario"

Share

"Non è giusto, è come affittare un sicario". "Non è giusto fare fuori un essere umano per risolvere un problema, è come affittare un sicario per risolverlo".

Durante l'udienza generale, parlando del comandamento "Non uccidere", il pontefice ha spiegato che "un approccio contraddittorio consente anche la soppressione della vita umana nel grembo materno in nome della salvaguardia di altri diritti". Ma non la realtà intesa come l'insieme delle cose che catturano l'attenzione della vita, quanto la realtà come dato, come dono, come "esserci gratuito dell'Essere". "La violenza e il rifiuto della vita nascono in fondo dalla paura". Dalla paura. L'accoglienza dell'altro, infatti, è una sfida all'individualismo. Poi la riflessione su alcuni casi specifici, come quelli di chi scopre "che una vita nascente è portatrice di disabilità, anche grave". Invece spesso ricevono frettolosi consigli di interrompere la gravidanza. "Un bimbo malato è come ogni bisognoso della terra, come un anziano che necessita di assistenza, come tanti poveri che stentano a tirare avanti", ha insistito Bergoglio. "Questo è disprezzare la vita, è uccidere". "La vita vulnerabile ci indica la via di uscita, la via per salvarci da un'esistenza ripiegata su sé stessa e scoprire la gioia dell'amore", ha aggiunto. L'unica misura autentica della vita - avverte Francesco - è l'amore, l'amore con cui Dio la ama! "Dio è amante della vita", ribadisce più volte il Papa chiedendo ai presenti all'udienza di unirsi a lui e ripetere questa affermazione.

‘Striscia la Notizia’, Fabrizio Corona riceve l’ennesimo Tapiro d’Oro!
Infine, Corona ha rivelato: "Sono incazzatissimo con una persona che ha vissuto con me per 15 anni". Corona , intercettato da Valerio Staffelli a Piacenza, ribatte: "È una fake news ".

Quindi il monito ai giovani ai quali è dedicato il Sinodo dei Vescovi in corso in Vaticano: "A tanti giovani va detto: non disprezzare la tua esistenza!" Tu sei un'opera di Dio! Senza bisogno di sicari che sistemino le cose, senza bisogno di avere la vita a posto per cominciare a vivere. Così soli da perdere ogni speranza, così soli da diventare violenti e cattivi, così soli da guardare alla vita - sempre e comunque - come un problema da risolvere e non come uno spazio in cui imparare a stare. Si potrebbe dire - ha osservato il Papa - che tutto il male operato nel mondo si riassume in questo: il disprezzo per la vita. È quello di Papa Francesco che non usa mezzi termini per ribadire la posizione della Chiesa. Ai fedeli italiani, infine, il Papa ha ricordato che "il mese di ottobre è dedicato alle missioni e alla preghiera del Santo Rosario".

Share