Wanda Nara nei guai: il PM chiede 4 mesi di carcere

Share

I fatti si riferiscono al 22 giugno 2015, ovvero a quando i rapporti tra Wanda Nara e il suo ex marito Maxi Lopez si erano incrinati, con il famoso triangolo con l'attuale compagno Mauro Icardi.

Genoa, Perinetti: "Piatek via a gennaio? Non se ne parla nemmeno"
Quotazione tra i 40 e i 60 milioni? "Il prezzo lo faranno la consistenza delle varie offerte e la concorrenza". Diciamo che la sua qualità migliore non è un colpo: lo smarcamento. "Dirigenti tedeschi e spagnoli a Marassi".

Il Pm di Milano ha richiesto quattro mesi di carcere per Wanda Nara, moglie ed agente di Mauro Icardi, con la concessione delle attenuanti generiche. In pochi minuti Lopez era stato inondato di chiamate e messaggi da parte dei fan. Lo scontro tra i due è proseguito per molti mesi e non si è del tutto appianato. Per il suo difensore, l'avvocato Giuseppe Di Carlo, "non c'è la prova che sia stata proprio lei l'autrice dei post sui social network e nemmeno che abbia creato un danno al calciatore". Wanda Nara ha postato il numero di cellulare e l'email dell'ex calciatore dell'Udinese, difeso dall'avvocato Aldo Cribari. La sentenza è attesa per il prossimo 29 ottobre.

Share