Brescia, in manette un maestro elementare per molestie

Share

La vicenda si sarebbe svolta in una scuola elementare della Valsabbia, in provincia di Brescia. La piccola ha detto alla mamma e al papà di essere stata palpeggiata dal maestro e di essere oggetto di attenzioni morbose da parte dell'insegnante: parole dopo le quali i genitori si sono rivolti subito alle forze dell'ordine. L'uomo è stato arrestato in flagranza di reato, durante le lezioni, ed è ora detenuto nel carcere di Canton Mombello.

Spunta una seconda vittima nell'indagine della procura di Brescia su un uomo di 47 anni, maestro elementare in una scuola del bresciano, arrestato lunedì scorso dai carabinieri di Salò perché accusato di violenza sessuale nei confronti di una sua alunna di otto anni.

Il presunto molestatore si sarebbe 'limitato' a questo, senza avere rapporti sessuali con la ragazzina.

Football Leaks, la Uefa avrebbe pagato le big per evitare la Superlega
Secondo alcuni documenti in possesso della piattaforma Football Leaks , il progetto Superlega avrebbe però ripreso nuovo vigore. Il tentativo di danneggiare la reputazione del Club è organizzato e chiaro.

Il docente è stato condotto in carcere e messo in isolamento per evitare il contatto con gli altri detenuti, contatto che avrebbe portato a pericolosissime conseguenze.

Il racconto della bambina fatto ai genitori e il fermo avvenuto in flagranza di reato aggravano ancora di più la posizione dell'indagato che nei prossimi giorni sarà nuovamente ascoltato dagli inquirenti. Il giudice Elena Stefana si è riservata sulla convalida e dovrebbe depositare la propria decisione nella giornata di domani. L'avvocato dell'insegnante, la dottoressa Francesca Ghidorsi, ha negato qualsiasi accusa che è stata mossa al suo assistito.

Share