Corinna Schumacher: 'Michael combattente, non si arrenderà'

Share

"Michael è un combattente, non si arrende". Da allora sulle condizioni del tedesco, prima ricoverato presso l'ospedale di Grenoble, poi alla clinica universitaria di Losanna e infine trasferito nella villa a Gand dove un'equipe di medici lo assiste 24 ore su 24 ore, è calato il silenzio per volontà della stessa famiglia che sempre mantenuto il più stretto riserbo sulle sue condizioni fisiche.

Il silenzio è stata la sua scelta da subito, dal giorno dell'incidente.

Secondo alcuni giace in uno stato vegetativo nella sua riservatissima dimora di Gland, sul lago di Ginevra, secondo altri sta registrando timidissimi segnali di recupero. La lettera è stata scritta al musicista tedesco Sascha Herchenbach, compositore di un brano titolato Born To Fight dedicato al campione, dopo che questi aveva inviato una Cd della traccia alla moglie. Una lettera scritta a mano, ha raccontato lo stesso Herchenbach al magazine tedesco Bunte. Inaspettata è arrivata la risposta di Corinna Betsch, con una lettera scritto direttamente di suo pugno. È bello ricevere così tante parole gentili, le quali sono di grande supporto per la nostra famiglia - si legge nella nota -.

Chievo: 1 punto in 4 partite, Ventura si dimette
Il -1 ancora non se lo sono scrollati di dosso i clivensi , che faticano enormemente a fare risultato contro qualsiasi avversario. Durante la sosta il presidente Campedelli avrà tempo per riflettere e trovare un sostituto.

Quasi cinque anni sono passati dal terribile incidente che ha cambiato la vita di Michael Schumacher: era il 29 dicembre 2013, infatti, quando il sette volte campione del mondo di Formula 1 cadde dagli sci sulle nevi di Meribel sbattendo la testa su una roccia.

"Michael è un combattente e non si arrenderà: grazie per il regalo e la vicinanza in questo momento difficile".

Il potere e la forza della musica continuano ad abbattere muri. Michael Schumacher sta ancora lottando e non ha intenzione di arrendersi. Una storia incredibile, che rispecchia a pieno il campione che ha asfaltato tutti i suoi rivali nel corso della carriera senza mai esporsi e rimanendo sempre introverso.

Share