Di Maio: reddito di cittadinanza e legge Fornero non si toccano

Share

Una volta ammessi al sussidio si riceverebbe la differenza tra il reddito che si ha e quello che si deve avere secondo il reddito di cittadinanza. Ma come funzionerà la tessera che dovrebbe erogare la misura di sostegno al reddito? Per conoscere i dettagli bisogna attendere l'ufficialità e l'approvazione definitiva.

La stima considera potenziali beneficiari del reddito di cittadinanza i nuclei familiari con Isee da 0 a 9.000 euro (sulla base di dichiarazioni relative al 2016). Ospite di Corrado Formigli nel corso della trasmissione dal titolo Piazza Pulita in onda su La 7 il capo politico dei 5 Stelle ovvero Luigi Di Maio è tornato sull'argomento.

Eros Ramazzotti, nuovo album "Vita ce n'è"
Eros ha voluto dedicare l'album a Pino Daniele , l'artista con cui ha condiviso momenti di vita personali e tantissime emozioni. Non sono casuali come collaborazioni, ma sono tre artisti forti nei propri mercati di riferimento.

In merito all'annuncio fatto ieri dal vicepremier grillino sulla questione del via libera a stampare le tessere elettroniche del reddito, oggi il Partito democratico ha chiesto chiarezza, sottolineando alcune storture: "Su quali basi legali ha potuto dare questa indicazione?".

"Ho già dato mandato di stampare le prime cinque o sei milioni di tessere elettroniche", annuncia Di Maio a PiazzaPulita, presentando il reddito di cittadinanza come "il più grande investimento sul capitale umano". Insieme alla card elettronica, il ministero del Lavoro assegnerà al beneficiario del reddito di cittadinanza un tutor, che valuterà e si occuperà di formare l'utente, in modo tale da facilitarne la reimmissione nel mondo del lavoro. Da una precedente simulazione fatta dallo stesso Svimez sull'impatto del reddito di cittadinanza a livello nazionale emergeva che il costo complessivo della misura sarebbe di circa 15-16 miliardi, a fronte degli 8 miliardi stanziati in manovra (al netto di un miliardo destinato ai centri per l'impiego). La partenza delle due misure, secondo gli esponenti del governo, sbloccherà il Paese dal punto di vista occupazionale. Poco più di un mese fa Luigi Di Maio aveva parlato del divieto di effettuare "spese immorali", senza meglio specificarne la natura, integrando un intervento del sottosegretario Laura Castelli, che in un'intervista aveva dichiarato che "se per tre mesi verrà osservato che lei, col reddito di cittadinanza, va all'Unieuro, magari un controllino della Guardia di Finanza si fa". "O Di Maio mente o qualcuno sta commettendo un abuso di ufficio con relativo danno erariale visto che l'introduzione del Reddito di cittadinanza non è una legge approvata dalle Camere" ha detto il il capogruppo dem al Senato Andrea Marcucci.

Share