I pochi sorrisi di Spalletti, ma questa Inter adesso fa sul serio

Share

" Noi sicuramente non siamo l'anti-Juve, ci mancano un po' di gradini da sistemare per arrivare dove sono loro, però siamo contenti di quello che stiamo facendo". Davanti solo il Paris Saint Germain con 11 successi consecutivi che, se in Europa continua a far fatica, in Ligue 1 ha strada spianata in virtù di un coefficiente di difficoltà eufemisticamente poco proibitivo.

Consapevolezza e brillantezza fisica, perché quello che mi ha colpito di più di questa partita è stata la capacità di rispondere colpo su colpo sullo stesso terreno di caccia della Lazio, sulla rapidità, ponendo l'accento su aspetti fisici importanti: corsa, contrasti, resistenza, lotta sulle cosiddette "palle 50/50" che spesso sono state uno dei punti deboli di questa squadra. La partita di ieri è di quelle che ti fanno veramente cadere le braccia. Per questo motivo l'Inter offre maggiori garanzie del Napoli che si perde in ricami non potendo disporre di un killer d'area di rigore.

Joao Mario nuova arma dell'Inter.

Oms, il 90% dei bimbi respira inquinamento: 600 mila morti
Il dato sulle morti premature conferma il primato negativo dell'Italia dello scorso anno, con un lieve peggioramento delle cifre sui decessi.

" La scelta di Joao Mario?". Il presidente è stato chiaro: ci vogliono ambizioni. Nell'articolo di approfondimento post derby ve lo avevamo già raccontato: è probabile che Spalletti userà questa soluzione soprattutto contro squadre che giocano con due interni. La partita è in programma per questa sera alle 20.30, ma secondo quanto riporta Corriere.it, la Lega Calcio sta valutando l'ipotesi di far slittare tutto di 24 ore.

Aggiungo che per trovare una partita senza reti si deve tornare indietro al 2005. Chiedetelo e provate (se ci riuscite) a farvi dire di sì.

Share