Incendi in California, bruciano le case delle star: la devastazione sui social

Share

Sono almeno già 300mila le persone che hanno dovuto lasciare le proprie case, tra cui anche molti vip in fuga dalle loro ville di Malibù: da Kim Kardashian, agli attori Martin Sheen e Orlando Bloom, passando per le popstar Cher e Lady Gaga.

Sale ancora il bilancio della devastazione portata dal fuoco in California: sono 31 i morti accertati sino ad ora (ma si teme possano essere di più, visto che 200 persone risultano disperse) e centinaia gli ettari bruciati. Danni enormi che rischiano di condizionare l'economia dello Stato. "I miei animali e l'amore della mia vita sono salvi ed è tutto quello che conta adesso" scrive Miley Cyrus sul suo account Twitter listato a lutto. La cittadina di Paradise, nel Nord dello Stato, è stata spazzata completamente via dalle fiamme.

Camp Fire ha distrutto più di 6.700 strutture e ne sta minacciando altre 15.000. Le strade alberate della città sono rapidamente diventate gallerie di fuoco, bloccate da linee elettriche cadute e legna in fiamme. Per gli abitanti, circondati dal fumo denso e dalle ceneri turbinanti, è stato come vivere l'inferno in terra. Sette delle vittime di Paradise sono morte nei loro veicoli. "L'incendio in Calofornia è il più devastante nella storia della città".

Atalanta-Inter: formazioni ufficiali e diretta dalle 12.30. Dove vederla in tv
Però ci sono squadre e difficoltà durante lo scorrimento della Serie A , che potranno minare queste certezze e queste qualità. Penso che fino a quando si resta su fatti di questo livello è tutto parte dello spettacolo.

Alla conferenza stampa di domenica scorsa, lo sceriffo Kory L. Honea della contea di Butte ha dichiarato che 228 persone risultavano ancora disperse nella California settentrionale.

"Siamo davvero nel bel mezzo di questo protratto evento meteorologico e di questo assedio", ha detto il capo del Dipartimento forestale e antincendio della California Ken Pimlott, nel corso di in una conferenza stampa.

Share