Inter, Spalletti: "Difficile vedere Nainggolan contro la Roma"

Share

Queste le dovute premesse, ma voglio sottolineare che la scelta di approfondire il primo tempo contro il Chelsea non è solo perché trattasi dell'ultima partita giocata: per molti versi questa Inter, nella versione 4-3-3, somiglia molto al Chelsea di Sarri, soprattutto per la specificità di due calciatori: Jorginho e Brozovic, stesso mestiere, stesso peso all'interno della squadra, stessa importanza, e pertanto diventa un'importante cartina di tornasole del Tottenham che Spalletti & co. potrebbero trovarsi a fronteggiare. Dentro la mia squadra per come si parlano e per come si comportano trasferendosi la competitività stanno diventando tutti titolari. Abbiamo preso un'imbarcata sull'azione di Sissoko, ha fatto questa accelerazione dove si è inserito bene e ha portato fuori i nostri.

"Secondo me è da ricondursi a quelle che sono le caratteristiche dei giocatori rispetto al fisico". Il canale rappresenta una 'finestra' satellitare che si apre per la diffusione in contemporanea di programmi trasmessi dalle Reti Rai in alta definizione. Oltre alla vittoria (chiaramente) l'Inter ha infatti un altro risultato utile per conquistare la qualificazione: il pareggio. Il Tottenham è forte, ha qualità di strappo sulle fasce, ha forza fisica, sa giocare bene al calcio. "Dovremo fare la partita corretta, questo sempre tenendo conto degli avversari". Si tratta del primo match di Champions League in 4K veicolato dal Servizio Pubblico su HOTBIRD grazie alla partnership con Eutelsat. Così ho perso un cambio: col senno di poi, era meglio schierare Borja Valero dall'inizio, ma avevamo fatto tutte le prove e Radja sembrava a posto. Non abbiamo sfruttato benissimo un paio di opportunità però, quando si gioca contro queste squadre, le difficoltà ci sono.

Tu si que vales, anticipazioni: J-Ax ospite speciale della semifinale
Maria De Filippi gli aveva promesso un duetto con J-Ax e gli ha riservato un piccolo scherzo con gradita sorpresa finale.

Gli uomini di Spalletti mostrano carattere, anche se alla fine non basta. "La possibilità di qualificarci è reale ma la dobbiamo sudare fino all'ultima goccia perché è ancora tutto in ballo" - ha detto nell'incontro della vigilia con i giornalisti.

Share