Inzaghi: "Ho rivisto la mia Lazio". E Immobile: "Segno di maturità"

Share

Prima dell'Inter venivamo da tre vittorie di fila, sappiamo che oggi dovevamo riscattarci e l'abbiamo preparata molto bene in settimana. "I ragazzi sono stati bravi anche dopo il gol del pareggio".

##L'allarme di Visco: da spread conseguenze gravi ... -2
Il governo italiano non vuole in alcun modo l'uscita dell'Italia dall'euro o dall'Unione europea. Combattiamo ogni ipotesi di aumento delle imposte sulle banche che indebolirebbe la ripresa.

La Spal è durata poco meno di mezzora all'Olimpico contro la Lazio, ma Leonardo Semplici non fa drammi: "L'abbiamo interpretata discretamente sotto certi aspetti contro una grande squadra - rivela il tecnico spallino -". Da Milinkovic-Savic mi aspetto quantità e qualità, poi ai gol ci pensano gli attaccanti. "Abbiamo fatto una grande partita, bisognava reagire e lo abbiamo fatto alla grande". "Dobbiamo continuare così, i risultati positivi ci servono per la classifica e il morale - ha spiegato il centravanti napoletano ai microfoni di Dazn -". Ci stavano, forse non siamo scesi in campo come volevamo. Sono felice per i due gol, la squadra ne aveva bisogno, nella ripresa si sono aperti gli spazi ed è giusto che gli altri abbiano cercato l'azione personale. "Con le grandi dobbiamo fare un passo in più a livello mentale, abbiamo perso quattro partite e pesano ma dobbiamo tornare lucidi". La amo". Infine Immobile è tornato sul rapporto con il ct della nazionale Roberto Mancini, che lo ha tenuto fuori nelle ultime partite: "Il mister nelle interviste mi ha dato ragione - ha dichiarato l'attaccante della Lazio -. Ci sono da fare delle scelte, mi farò trovare pronto.

Share