M5S, Di Battista: "Renzi e Boschi hanno faccia come il c…"

Share

Inizia con queste parole un messaggio video di Alessandro Di Battista contro Matteo Renzi e Maria Elena Boschi.

"Quando ho visto il servizio delle Iene sulla famiglia Di Maio mi sono imposto di non dire nulla". Boschi si rivolge direttamente al padre del vicepremier e ministro dello Sviluppo economico: "Vorrei poterla guardare negli occhi e dire: caro signor Di Maio, le auguro di non vivere mai quelle che suo figlio e gli amici di suo figlio hanno fatto vivere a mio padre e alla mia famiglia", commenta la deputata, ricordando il caso della Banca Etruria, in cui era coinvolto il padre Pierluigi. Rivedo la sua vita distrutta dalla campagna d'odio dei 5 stelle e della Lega. Il problema sono i figli. "Contro mio padre hanno fatto una campagna lunga anni".

"Mi ero ripromesso di non parlare di Renzi e Boschi, animali politici ormai estinti, ma non si può tacere di fronte alle robe ridicole che hanno tirato fuori rispetto alla questione del papà di Luigi". "Uno che faceva la scena e che diceva 'chiedi scusa' a Di Maio". L'altra sembrava una delle gemelline di Shining.

Video della Boschi a padre di Di Maio: «Spero non viva quello che ha vissuto mia famiglia»

Non si ferma l'inchiesta sull'azienda edile del padre del vicepremier: Le Iene hanno scovato altri lavoratori che dichiarano di aver lavorato in nero.

Di Battista poi cita un articolo del Corsera in cui si dice che suo padre lo imbarazzerebbe: "A me mio padre non mi ha mai imbarazzato, è sempre un grande esempio". "Il nero è il mio colore preferito"; quello peggiore invece è "il nero tendente al rosso che diventa di un altro colore, diventa marrone, il colore della merda" scrive su Fb Di Battista senior che annovera in questo colore "quegli svergognati che si sono buttati sul nero di casa Di Maio". "Allo stesso modo un esempio è Luigi Di Maio". Quindi, l'ex deputato M5s chiude il video con un nuovo attacco all'informazione: "La libertà di stampa non c'entra niente con le menzogne". Quanto a Di Maio, "stanno facendo il giochetto per provare a dividerci e indebolirci, ma siamo amici fraterni". Se vogliamo parlare dei padri, mio padre non è stato condannato mentre il padre di Di Battista è e rimane un fascista. Io - afferma ancora Maria Elena Boschi - continuo a far politica solo per la mia nipotina, perche' possa sapere che la sua e' una famiglia di persone per bene. "Dopo le fake news, gli insulti", aggiunge l'ex sottosegretario alla Presidenza del Consiglio, con l'hashtag #vergogna.

Leonardo elogia Donnarumma e non smentisce l’ipotesi Ibrahimovic
Tuttavia c'è una foto dei miei piedi: è un promemoria per la mia famiglia, perché loro li hanno creati. E' stato respinto il ricorso del Milan per le due giornate di squalifica inflitte a Gonzalo Higuain .

Share