Manovra, Moscovici: sanzioni sono soluzione peggiore

Share

Lo conferma un portavoce dell'esecutivo comunitario.

Riferendosi a Moscovici, Conte ha detto di "aspettarsi da un Commissario europeo che sia molto cauto nelle valutazioni che hanno una chiara incidenza e una chiara coloritura politica".

Agenpress - "Il signor Salvini non incarna ciò che amo, il signor Salvini è un leader di estrema destra, alleato di Madame Le Pen, che rasenta continuamente il nazionalismo e la xenofobia, ma l'Italia resta una grande democrazia e auspico che resti tale".

Non credo che saremo sanzionati dalla Commissione europea sulla manovra.

Oggi a Bruxelles, il ministro dell'Economia Giovanni Tria dovrà fronteggiare chi chiederà una revisione del Documento programmatico di bilancio. "La nostra posizione" sulla manovra italiana "è stata chiara sin dall'inizio, ci aspettiamo che le regole siano rispettate" poiché nell'Ue "c'è bisogno di un approccio equo e comune a queste regole". "Non voglio neppure immaginare che la Commissione Ue sia condizionata da valutazioni di ordine politico che riguardano prospettive inappropriate da discutere in sede istituzionale", ha spiegato il presidente del Consiglio in conferenza stampa ad Algeri rispondendo a una domanda sulle nuove critiche mosse da esponenti europei alla manovra italiana. "Il problema e' rispettare delle regole 'che sono di buon senso perche' riducono il debito che pesa sulle famiglie". Tria ha parlato con il commissario per circa un'ora della manovra finanziaria italiana e delle richieste della Commissione di rispettare le regole del Patto di Stabilità.

Borse: spread sotto 290 punti. Mib +1,1%
Lo spread tra Btp e Bund torna sotto quota 300 punti, a 298, con il rendimento del decennale italiano in calo al 3,38%. E ancora, dagli Usa, gli ordinativi di beni, escluso difesa e settore aerei, gli ordinativi alle fabbriche.

Moscovici ha ribadito che la Commissione agisce 'con spirito di dialogo' e che intende difendere regole 'che sono estremamente precise: "chiedono che la Commissione assicuri che i progetti di bilancio rispondano a criteri sulla sostenibilita' del debito e sul miglioramento del debito: "nel caso dell'Italia constatiamo una deviazione importante del deficit strutturale, pensiamo che il debito rischi di aumentare".

In sostanza: la decisione sull'eventuale procedura non è in agenda adesso perchè bisogna vedere che cosa risponderà l'Italia. Di fatto, ha continuato, "la posizione del governo italiano è che ci sediamo con le interlocuzioni europee" e che "siamo disponibili a un dialogo franco e costruttivo".

Quanto alla legittimità della Commissione e alla denominazione della manovra italiana come 'manovra del popolo', criticata dai partiti di governo in Italia, Moscovici ha detto: "Manovra del popolo?"

Il presidente dell'Europarlamento Antonio Tajani ha assicurato che sul fronte idrogeologico "l'Europa è pronta ad aiutare l'Italia ed è già previsto un intervento se i danni superano i 3 miliardi".

Share