Marsiglia: estratto il corpo della sesta vittima, è un uomo

Share

Simona ha il sorriso che le illumina il viso, è alta, magra, con i capelli biondi, lunghi dreadlocks, perché ama il reggae.

Al momento non è arrivata ancora una conferma ufficiale, anche se nel primo pomeriggio il papà di Simona spiegava di non aver avuto alcuna notizia e di essere ben supportato dal consolato, con il console generale Alessandro Giovine che è rimasto sempre al suo fianco. Tarabeux ha spiegato che gli inquirenti non hanno ancora stabilito "quale dei due edifici abbia fatto crollare l'altro".

Lele Mora smentisce Fabrizio Corona: ‘tra di noi ci fu sesso’
Mantengo due figli da sola, sto pagando un mutuo e sto passando un momento di difficoltà economica . Non riesco a non pensare che dietro ci sia un 'movimento' contro di me che viene da lontano.

Uno degli edifici crollati era disabitato e murato, per cui il numero delle persone coinvolte nell'incidente non è stato elevato. Uno dei due era stato dichiarato inagibile per pericolo crolli una decina di giorni fa. Questo il testo dell'appello: "Stamattina (ieri, ndr) è crollato il palazzo in cui vive Simona a Marsiglia". "I muri si spostavano, entrava l'acqua, tutti pensavamo che sarebbe venuto giù tutto". Mercoledì mattina i soccorritori hanno estratto i corpi di altre due persone, due uomini: il conto delle vittime sale a sei, quattro uomini e due donne. "Raccogliamo molte testimonianze del suo amore per la città vecchia dove aveva collaborato in maniera volontaria a progetti di valorizzazione, come pure in tanti la ricordano come "teacher" di italiano al Baby club nel 2014, la struttura dove furono ospitati tanti giovani migranti, grazie alla sua conoscenza delle lingue, compreso l'arabo, che mise a disposizione gratuitamente". Ha lavorato come guida nella città vecchia del capoluogo ionico: lei ama la sua terra e una volta raggiunti i suoi obiettivi - raccontano gli amici - sicuramente farà ritorno a Taranto.

I suoi genitori ieri hanno raggiunto la Francia e sono stati accolti dal personale del Consolato.

Share