Milan, il ricorso per Higuain è respinto: confermate le due giornate

Share

Complice anche l'ultima gara prima della sosta, proprio contro la sua ex squadra, con un rigore sbagliato e un'espulsione che gli farà saltare la delicata sfida contro la Lazio (il Pipita è atteso nella Capitale per l'udienza sul ricorso contro la squalifica di due giornate).

Higuain ha esposto la sua tesi di fronte alla Corte d'Appello Federale, ribadendo la mancanza di ingiurie nei confronti di Mazzoleni. Niente sconti all'attaccante che, dopo la sceneggiata nel finale convulso con la Juventus, aveva rimediato dal giudice sportivo due giornate di squalifica. Il club rossonero e il giocatore argentino hanno avanzato ricorso nella speranza di veder ridotto di una giornata lo stop che permetterebbe al 'Pipita' di essere regolarmente in campo nel match di San Siro contro il Parma in programma il 2 dicembre.

Missione fallita. Non è bastato a Gonzalo Higuain presentarsi di persona a Roma per perorare la causa e chiedere uno sconto. "Restano due i turni di squalifica".

River-Boca, finale di ritorno di Copa Libertadores, in diretta streaming
Poi c'è Darío Benedetto , che ha anche segnato il secondo gol del Boca , ma sembra destinato di nuovo alla panchina. Nessun giocatore del River è venuto da noi per informarsi sulle nostre condizioni.

A rendere nota la decisione è stata la stessa Corte Sportiva d'Appello Nazionale attraverso questo comunicato ufficiale apparso sul sito della FIGC.

Higuain è stato sentito alle ore 12.55 e dopo circa quindici minuti è terminato l'incontro.

Share