Paura per gli Aerosmith, Joe Perry collassa dopo il concerto

Share

Il chitarrista degli Aerosmith è collassato appenda poco dopo l'esibizione.

Per Billy Joel invece si sta per chiudere un anno di incedibili successi, tributi e record discografici e musicali.

Durante il concerto con Billy Joel, il chitarrista degli Aerosmith, Joe Perry, ha avuto un malore. The Library of Congress Gershwin Prize for Popular Song vinto nel 2014 lo ha catapultato nella leggenda, forte dei suoi 150 milioni di dischi venduti e 33 hit in classifica in vari decenni.

L'artista 68enne, come riportato da TMZ, aveva appena finito "Walk This Way" quando, tornato nel suo camerino, avrebbe accusato un malore. A quanto pare il musicista aveva avuto "problemi di respirazione" nelle ultime settimane "che sono arrivati all'apice" sabato notte. Joe Perry ha 68 anni ed è ancora nel pieno delle sue attività musicali.

Corinna Schumacher: 'Michael combattente, non si arrenderà'
Una lettera scritta a mano, ha raccontato lo stesso Herchenbach al magazine tedesco Bunte . Michael Schumacher sta ancora lottando e non ha intenzione di arrendersi.

I paramedici sono accorsi sul posto e hanno lavorato per circa 40 minuti su Perry, liberando le vie respiratorie tramite un tubo endotracheale. Successivamente lo hanno caricato su una barella e trasportato d'urgenza all'ospedale più vicino.

I fan sono in apprensione, ovviamente, per lo stato di salute del loro idolo.

"I paramedici hanno somministrato ossigeno a Joe Perry e lo hanno intubato", probabilmente salvandogli la vita.

Non è la prima volta che il musicista viene portato in ospedale dopo un concerto.

Share