Pensioni: Upb, con quota 100 tagli 5-30% - Ultima Ora

Share

Oltre al taglio dell'assegno e al costo di 13 miliardi della quota 100, è in generale sulla manovra 2019 che l'Upb traccia un quadro non roseo. Ma non basta. Dalle simulazioni effettuate dall'Ufficio parlamentare di bilancio, in attesa del disegno di legge del governo, la signora Letizia lascerebbe sul terreno il 5,6% della pensione maturata.

Oggi, dopo uno studio effettuato dall'Ufficio Parlamentare di Bilancio è emerso che in realtà l'introduzione di Quota 100 implicherebbe delle penalizzazioni per quali lavoratori che deciderebbero di aderire.

"Chi optasse per quota 100 subirebbe una riduzione della pensione lorda rispetto a quella corrispondente alla prima uscita utile con il regime attuale da circa il 5 per cento in caso di anticipo solo di un anno a oltre il 30 per cento se l'anticipo è di oltre 4 anni". "Le grandezze della finanza pubblica programmate dal Governo appaiono soggette a rischi (indebolimento del quadro macroeconomico e impatto dell'evoluzione recente dei tassi di interesse) - si legge - e incertezze (l'efficacia delle misure di razionalizzazione della spesa, i tempi di attuazione delle norme sul reddito di cittadinanza" e sulla riforma del sistema pensionistico, l'effettiva realizzazione dei valori programmatici della spesa per investimenti)". "Speriamo che ad alcuni non convenga perché altrimenti - ha sottolineato - la spesa sarebbe di 13 miliardi di euro".

Tennis, Fed.Cup, Petra Kvitova salterà la prima giornata della finale
A Praga, sul terreno indoor della "O2 Arena" per le ragazze americane non c'è stato scampo. Per la Cechia si tratta del sesto trionfo negli ultimi otto anni.

Infine, il presidente dell'Inps, Tito Boeri, fa presente che i 'conti del Governo non tornano'.

Ma di quanto sarà la penalizzazione? "Chi andrà in pensione con quota 100 non subirà nessun taglio - garantisce -". Se questo canale "fosse parametrato a una eventuale 'quota 100' come somma di un'età almeno pari a 62 anni e di un'anzianità contributiva di almeno 38 anni, la misura potrebbe potenzialmente riguardare nel 2019 fino a 437.000 contribuenti attivi". Ma sarà davvero così conveniente per i pensionandi usufruire di questa misura?

A proposito di quota 100 il ministro dell'Interno Matteo Salvini assicura: "Non ci saranno penalizzazioni, si comincerà all'inizio del nuovo anno e ci sarà libertà di scelta: chi vuole, avrà il diritto di recuperare i contributi, di recuperare la propria vita e andare in pensione; chi riterrà di rimanere al proprio posto di lavoro potrà farlo".

Share