Porto di Genova: 270 chili di eroina trovati in container provenienti dall’Iran

Share

Si tratta del più importante sequestro di eroina degli ultimi 20 anni.

Il 17 ottobre scorso, nell'ambito di una articolata operazione di polizia avviata sulla scorta di informazioni analizzate e trasmesse dalla Direzione Centrale per i Servizi Antidroga e dal Servizio Centrale Operativo, a Genova personale della Sezione Antidroga della Squadra Mobile di Genova e dello Sco (Servizio centrale operativo) di Roma, ha sequestrato nel porto di Genova, all'interno di un container sbarcato dalla nave cargo Artabaz, 270 chilogrammi circa di eroina. Dall'esame delle loro polizze di carico apparivano di particolare interesse nr.

Gli approfondimenti investigativi sulla documentazione di trasporto facevano emergere forti dubbi sul reale destinatario della merce che figurava essere una ditta con sede in Repubblica Ceca.

Serie B, Rastelli è il nuovo allenatore della Cremonese
Cremonese comunica di aver sollevato l'allenatore Andrea Mandorlini dalla guida tecnica della prima squadra". Da loro devo trarre il massimo per far sì che vengano raggiunti gli obiettivi prefissati.

A seguito del sequestro è stata organizzata ed eseguita la prima consegna controllata transnazionale richiesta dall'Italia, che ha visto, con il coordinamento del Servizio di Cooperazione Internazionale di Polizia e di Eurojust la collaborazione delle Forze dell'ordine e delle Autorità giudiziarie di Svizzera, Francia, Belgio ed Olanda, dove si è conclusa con l'arresto di due soggetti. Una consegna di cui vengono informati i Paesi interessati dal transito del tir per evitare controlli inconsapevoli. Dopo un viaggio di tre giorni, i 2 novembre u.s., il mezzo è giunto in Olanda, località Roosendal, ove veniva fatto entrare in un magazzino, apparentemente in disuso, sito ad un indirizzo diverso da quello presente sulla documentazione di viaggio, al fine di scaricare la merce. Lo ha detto il procuratore capo di Genova Francesco Cozzi che ha illustrato le indagini sul maxi sequestro di eroina in porto a Genova provenienti dall'Iran e diretti in Olanda.

Colpo alla mafia - Nella stessa giornata, la Guardia di finanza ha sequestrato un patrimonio del valore di oltre 212 milioni di euro due imprenditori ritenuti vicini alla 'Ndrangheta di Reggio Calabria.

Share