Roma, Di Francesco: "Domani potrebbero esserci ancora sorprese"

Share

E' passato molto dal 3-0 dell'andata, nel quale il Real Madrid sembrava imbattibile... E' questo l'obbligo categorico di una Roma che per ora ha brillato solo in Champions League. È mancato il desiderio di vincere le partite con maggiore cattiveria sia quando si va a fare una fase difensiva adeguata e una fase offensiva in cui bisogna attaccare la porta e calciare in porta con maggiore cattiveria e determinazione.

Totalmente diversa dal Bernabeu, dove non soffriremo tanto e dove la Roma sia la squadra dell'ultimo anno e mezzo in Champions nelle sue partite in casa. La Champions League potrebbe quindi salvare la stagione della Roma, in attesa che la squadra trovi una soluzione alle deludenti prestazioni in campionato. Contro la Roma si è visto un Real molto completo. Ha capito che ha sbagliato?

"Di formazione non voglio assolutamente parlare per non dare dei vantaggi a nessuno". Il Real è davvero in crisi come appare in questo momento? Li vedo più tranquilli, meno offuscati che nelle ultime partite. Le qualità le hanno, devono solo trovare la strada giusta.

L'immagine che ha lasciato nel match con l'Eibar è stata imbarazzante però...

Come si esce da questa situazione? Non devo dire niente perché ho sempre sentito da parte del club grande fiducia - aggiunge -.

Serie A, la Juventus archivia la pratica Spal: non c'è storia all'Allianz
"Nel primo tempo abbiamo avuto più difficoltà rispetto al secondo, ma anche per le caratteristiche dei giocatori". Ramos positivo all'antidoping? Non ho avuto pensieri, ne ho per Mazzarri che è stato colto da un malore.

La Roma farà ancora le semifinali? . Il risultato di domani è importante per arrivare primi nel girone. Una volta raggiunto il massimo livello, si può arrivare ovunque.

Può fare un punto sugli infortunati? . De Rossi, Pastore e Perotti no. Lo scroscio di pioggia dagli effetti devastanti potrebbe sprigionarsi già entro una settimana, qualora il tecnico abruzzese non superasse i prossimi due ostacoli, chiamati Real Madrid e Inter. Pallotta stesso è rimasto interdetto, e non può essere altrimenti.

Non posso dirlo perché sicuramente lascerei fuori 2 o 3 che mi piacciono.

D'Ubaldo, Corsport: i giovani hanno alti e bassi, ma forse non ci si aspettava la reazione di Kluivert.

Avete comprato undici giocatori. Il progetto Roma? L'intenzione è avere un progetto vincente. Secondo la Gazzetta dello Sport, il ds considera l'allenatore l'uomo giusto per portare avanti un progetto che ha bisogno di tempo. Abbiamo una delle rose più giovani d'Italia e della Champions. "Pensiamo - conclude Monchi - al presente e al futuro". Abbiamo 17 internazionali: Italia, Repubblica Ceca, Svezia, Francia, Serbia, Olanda... "Aveva bisogno di un periodo di adattamento". Ora stiamo vedendo il vero Ronaldo. Un giocatore determinante, è contento con la Juve.

Share