Romano Fenati riparte dal Team Snipers in Moto3

Share

La squalifica, il licenziamento del suo team e il conseguente linciaggio mediatico hanno messo a dura prova la tenuta del centauro marchigiano che in un primo momento aveva prefigurato un addio definitivo alle corse.

Panchina d'oro, vince Allegri: ''Champions? Speriamo tocchi a noi''
Buon risultato anche per Simone Inzaghi che condivide il secondo posto con Maurizio Sarri (ex tecnico del Napoli ). Infine un bilancio sulla Var: "è uno strumento che ha abbassato gli errori nelle decisioni arbitrali".

Romano Fenati tornerà a correre in moto dopo quanto successo durante lo scorso GP di San Marino con Stefano Manzi. La ferramenta può ancora attendere, Romano ora ha una carriera da rilanciare. Sono sempre rimasto in contatto con Stefano Bedon (team manager della squadra ndr.), con la famiglia Cecchini e con tutto il team - ammette il pilota italiano - So benissimo che mi avevano licenziato controvoglia, per così dire, e non erano stati felici di averlo fatto. Ripensamento? "Questa notizia mi ha colto alla sprovvista?" Quasi sicuramente, la nuova squadra debutterà in Moto3 con la Honda, moto con cui Fenati ha corso nel 2017, anche se resta aperta una piccola finestra di un ritorno in Moto2 dove - nel caso dovesse liberarsi un posto - tornerebbe a correre a tempo pieno. La FIM allora, dopo una convocazione del pilota presso la sua sede in Svizzera, opta per un inasprimento della pena bloccandolo fino al 31 dicembre 2018. La Moto3 rappresenta quindi una soluzione momentanea, ma anche una possibilità per restare nel mondo delle due ruote e cercare riscatto. Fino al 21 febbraio sarà senza licenza, mentre la stagione 2019 inizierà il 10 marzo col GP del Qatar. La prima volta dallo stesso team Snipers in Moto 2, la seconda dal Forward MV Augusta che aveva deciso di dargli una moto per il 2019.

Share