Serie A Fiorentina, Pioli: "Il rigore? Si può dare come non dare"

Share

Abbiamo indirizzato bene la partita, è stata combattuta. Paradossalmente meglio la Roma nel primo tempo e la Fiorentina nella ripresa, con le due squadre che subiscono dunque il gol avversario nel proprio momento migliore. Non sono mancati i cori contro il presidente Pallotta, ma anche nei confronti dei calciatori, accusati di scarso impegno. Non fa felici i viola, che fino a 5 minuti dalla fine si illudevano di portare a casa l'intera posta in palio grazie a un rigore di Veretout, e non fa completamente felici nemmeno i giallorossi, incapaci per la terza giornata consecutiva di conquistare i 3 punti. Se avessimo sfruttato l'occasione del 2-0 la partita sarebbe andata in un'altra direzione ma ho poco da rimproverare ai miei giocatori perché abbiamo giocato con personalità, siamo stati pericolosi, a momenti non siamo precisi abbastanza per chiudere le partite ma la squadre tiene bene il campo.

All'arrivo alla stazione di Termini a Roma la squadra giallorossa è stata poi scortata dalla polizia in assetto anti sommossa e da blindati delle forze dell'ordine. Ci si aspetta tanto perché tutti riconoscono in lui tante qualità, ma non deve essere un peso. E ancora: "Siamo pronti ed abbiamo ambizioni: stiamo lottando ogni partita, anche quelle perse. Chi l'ha sostituito, Mirallas, ha fatto quel che doveva fare". Questi ragazzi hanno una voglia di soffrire e di stringersi che mi rende orgoglioso di allenarli. "Poi Benassi ha preso una botta prima, e Dabo mi dava quella presenza fisica che serviva". E' stata questione di avere più fisicità. Episodio chiave comune il rigore con cui la Fiorentina al 32' passa in vantaggio.

Milan, Caldara salterà il match contro la Lazio
Il suo infortunio potrebbe a questo punto spingere il Milan a tornare sul mercato a gennaio anche per la difesa. Una diagnosi che prevederebbe quindi un ritorno a febbraio 2019.

Siete bravi ad analizzare le partite, mi è piaciuto quello che ha detto Florenzi.

Share