Valentino Rossi si sfoga contro chi lo dà per finito

Share

Il Gran premio di MotoGp Malesia 2018 non sarà visibile in chiaro, ma solamente in differita e comunque solo per quanto riguarda qualifiche e gare: la copertura su Tv8 infatti non comprende le sessioni di prove libere e di conseguenza almeno per oggi non avremo immagini in chiaro da Sepang. L'italiano della Ducati non ha migliorato il proprio riferimento del mattino, che gli è bastato per restare in prima fila virtuale, mentre il campione del mondo Marquez ha spinto abbassando di quasi un secondo il tempo della FP1 incappando tra l'altro in due delle sue ormai famigerate 'quasi cadute'. Rossi si prepara a un'altra sfida sul circuito in cui vanta il maggior numero di vittorie: ben sette.

" Sfortunatamente in Australia ho perso punti importanti per il Mondiale e sono molto deluso, ma sono stato contento per Maverick e per la Yamaha - ha spiegato il 'Dottore' rievocando il successo di Vinales a Phillip Island - Ora dobbiamo concentrarci sulla terza e ultima gara oltreoceano a Sepang e sarà importante avere un buon weekend". A firmare il primo miglior crono è Marc Marquez in 2'00 " 527 con Vinales che insegue a 54 millesimi. Ovviamente gli altri piloti sono fortissimi, giovani e possono migliorare la condizione. Il centauro della Ducati scenderà in pista per le prime libere e deciderà lui se procedere nel weekend: "Mi sento meglio rispetto a Motegi, questo è sicuro, l'operazione è andata bene, mi sento più forte, sento di avere più energia. Quattordicesimo, invece, Franco Morbidelli (a 1" 300), il quale nell'ultimo round di Phillip Island ha portato a casa il suo miglior risultato di sempre in MotoGP, l'ottavo posto. "Era molto importante capirlo, ma credo non sia sufficiente".

Volley: il Presidente Mattarella ha ricevuto le azzurre al Quirinale
Sono orgogliosa e onorata di essere il capitano di questo gruppo, siamo contente di aver fatto sentire a tutti la nostra energia". Ma ciò che è importante è che questo è un momento di parità, è uno spareggio che si svolge, appunto, tra pari.

Le probabilità di vedere Jorge Lorenzo in azione nel GP della Malesia non sono molte: lo si è capito dal suo impiego con il contagocce nella giornata del venerdì e dall'inequivocabile mimica del maiorchino appena sceso dalla sua Ducati fra smorfie e scuotimenti del capo. Una notte cambierà poco, ma se pensiamo che non cambierà nulla allora non recupererò mai. Nelle FP2 ci siamo concentrati sulla gara ed abbiamo provato due setup. Qualcosa migliorerà. Ci abbiamo provato, abbiamo lavorato molto nella clinica mobile facendo ogni tipo di trattamento per accelerare questo recupero.

Share