Altalena di emozioni all'Olimpico, Lazio-Sampdoria finisce 2-2 al 101° minuto

Share

Tanta la delusione di Simone Inzaghi dopo che la sua Lazio era stata a un passo dalla vittoria contro la Sampdoria. Un risultato che non soddisfa Inzaghi, che si è presentato scuro in volto ai microfoni di Sky Sport: "C'è grande dispiacere per i ragazzi - ha detto l'allenatore della Lazio -, perché hanno fatto una grande partita". Quando ormai i padroni di casa sembravano aver agguantato la vittoria, Riccardo Saponara ha firmato il 2 a 2 al 99′, regalando a Marco Giampaolo un punto che ormai sembrava impossibile da ottenere. Mi rammarica il fatto che una partita così la devi vincere. Siamo stati bravi a raddrizzarla, vedere i ragazzi a testa bassa nello spogliatoio a fine gara è motivo di grande rammarico. Erano tutti stremati, ma anche da queste cose si cresce. Sono quattro pareggi, non quattro sconfitte.

Genoa, Prandelli è ufficiale: "Felice ed emozionato"
Stamane Juric , alle 11.30, verrà presentato ufficialmente alla stampa nella sala-conferenze di villa Rostan. Con Juric ci siamo sentiti a fine partita, mi ha ringraziato e ha detto che capisce la situazione.

La prima emozione della partita è targata Lazio, con Immobile che si vede annullare un gol al 13′: su una sbavatura difensiva della Sampdoria, Caicedo serve il bomber che mette in rete, ma partendo da posizione di fuorigioco. Una buona Lazio ha prima incassato, poi lottato per trovare il pari ed andare addirittura in vantaggio a tempo ormai scaduto, col rigore di Immobile. Ma non posso imputare niente ai ragazzi, se non quel minuto e mezzo che ci è costato due punti molto importanti per la classifica. Il cambio di Luis Alberto arriva al 76': l'ingresso dello spagnolo vede anche il passaggio al 4-3-1-2.

Share