Caso Regeni: anche l'Egitto sospende i rapporti con l'Italia

Share

In pratica, secondo Di Maio potrebbero essere messi a rischio tutti i rapporti con l'Egitto.

Il ministro degli Esteri e della Cooperazione Internazionale, Enzo Moavero Milanesi, ha formalmente convocato oggi alla Farnesina l'ambasciatore della Repubblica Araba d'Egitto in Italia, Hisham Badr, "per sollecitare le autorità egiziane ad agire rapidamente al fine di rispettare l'impegno, assunto ai più alti livelli politici, di fare piena giustizia sul barbaro omicidio di ". "Anche noi abbiamo cittadini egiziani e abbiamo presentato richieste a loro riguardo seguendole con il ministero degli Affari esteri", ha dichiarato El Khouly, che ha fatto riferimento ad alcuni cosiddetti "Regeni egiziani", ossia giovani egiziani scomparsi in Italia e che sono stati vittima di alcuni crimini orribili.

Elisa Isoardi si commuove in diretta, l’addio a La Prova del cuoco
Dopo aver ufficializzato la chiusura del rapporto si era pensato ad un possibile riavvicinamento dopo la cena al gran galà di Alis.

L'Egitto rende pan per focaccia al presidente della Camera Roberto Fico, che ieri ha annunciato la sospensione dei rapporti col Parlamento del Cairo fino a quando non arriverà una svolta nelle indagini. Il parlamento egiziano, dal canto suo, ha giudicato quella dell'assemblea legislativa italiana una "ingiustificata... iniziativa unilaterale". Infine i parlamentari egiziani sottolineano "l'importanza di non scavalcare gli avvenimenti ed anticipare i risultati delle indagini". "Questo governo ha provato in questi mesi la strada del dialogo con l'Egitto che deve darci delle risposte sull'omicidio di Giulio Regeni - scandisce Di Maio - Noi ci aspettiamo delle risposte non solo dalle nostre Procure, che ringrazio per il lavoro che stanno facendo, ma anche da uno Stato che ci ha assicurato risposte efficaci", "che devono arrivare in questo periodo" e che ancora non stanno arrivando.

Con una così forte presa di posizione, infatti, da un lato si è prescritta una risposta al Paese guidato da Al - Sisi - venendo incontro al diritto alla verità della famiglia Regeni - e dall'altro si è usciti totalmente da quell'ambiguità che anteponeva l'interesse economico alla vita umana.

Share