Fca, cassa straordinaria a Mirafiori

Share

"Confermando la produzione della Maserati Levante, gli investimenti riguarderanno tutte le aree: lastratura, verniciatura, montaggio, logistica, RG Premium Center e l'Unità sottogruppi lamiera con l'obiettivo di consentire l'industrializzazione e la produzione della 500 elettrica".

Operai, impiegati e quadri in cassa integrazione dal 31 dicembre 2018 nello stabilimento FCA di Mirafiori.

Cosa sappiamo sull'arresto della direttrice finanziaria di Huawei
Meng", confidando nel fatto che "i sistemi legali di Canada e Stati Uniti raggiungeranno una giusta conclusione" sul caso. Lo rende noto il Dipartimento di giustizia canadese.

Oltre alla 500 elettrica, a Mirafiori si realizzeranno i restyling di Levante, Ghibli e Quattroporte che saranno declinate anche in versione plug-in hybrid. Per 2.445 lavoratori il provvedimento sarà attivo a partire dal 1° gennaio 2019, mentre gli altri 800 seguiranno a partire dal 4 marzo.

Oltreoceano, Fiat sta faticando non poco e potrebbe ritagliarsi uno spazio importante nel mercato delle auto elettriche grazie alla nuova Fiat 500 Elettrica che andrà a sostituire l'attuale Fiat 500E, il modello a zero emissioni, prodotto da FCA solo per rispettare le normative di alcuni stati americani, che, come dichiarato a suo tempo da Marchionne, veniva venduto in perdita dal gruppo. È quanto comunicato oggi da Fca alle organizzazioni sindacali per lo stabilimento di Mirafiori e che riguarderà, nel complesso, circa 3mila lavoratori. "Vigileremo affinché gli impegni assunti vengano concretizzati nei fatti". "La cosa viene passata come un necessario intervento per impedire licenziamenti massivi; la verità è che si tratta dell'ennesima marchetta ad una multinazionale, che vede finanziata una ristrutturazione con i soldi dei contribuenti italiani". Si farà anche ricorso a uscite incentivate e volontarie, ma anche questo è già stato concordato a aprile, anche dalla Fiom. Sappiamo che il percorso per rilanciare Mirafiori doveva avere queste tre fasi: "1) annuncio investimenti con 5 miliardi in Italia 2) gestione con ammortizzatore senza licenziamenti, con formazione e riqualificazione 3) produzione nuovi modelli".

Share