Frosinone, meno male che Higuain non è più del Napoli

Share

"Noi emiliani siamo così, siamo genuini al 100% e quello che pensiamo diciamo e Carlo Ancelotti incarna alla perfezione l'essere emiliano, quindi non ha maschere, non dice bugie ed è assolutamente sincero quando si dice innamorato pazzo di Napoli".

"Mi piacerebbe molto. Forse qui ci sono le caratteristiche adatte a un progetto simile". Si studia, a Napoli, l'evoluzione della specie calcistica alla ricerca del giocatore perfetto, in una squadra perfetta. Apre così il quotidiano CiociariaOggi presentando la sfida di sabato poemeriggio tra Napoli e Frosinone, rievocando vecche vittorie del Napoli tra i campionati di Serie B e Serie C.

Uber taxi a Torino, prima città italiana
Uber in effetti è operativo da tempo anche a Roma a Milano , città in cui però si può fare affidamento soltanto su Uber Black , Uber Van e Uber Lux.

"Di Napoli mi piacciono tante cose". La gente è molto disponibile. Mi disse "Torniamo a casa" e io "Ma che torniamo a casa!" Ancelotti ha sfruttato nel modo migliore questa prima parte di stagione per approfondire la conoscenza con l'ambiente e con la stessa squadra, in realtà le prove che ha fatto sono state quasi tutte positive e proprio le conferme che ha avuto stanno rendendo possibile questa rotazione che non condiziona le prestazioni, visti i risultati ottenuti. "A me piace frequentare la città, vado per strada, nei ristoranti e nessuno mi ha mai disturbato, sono molto rispettosi".

"È un malcostume che deve finire - tuona Ancelotti - Io non voglio fare un discorso solo sul Napoli, ovviamente". Il Napoli ha tante potenzialità e lo ha dimostrato nel girone di Champions, che era difficilissimo. "Siamo cresciuti molto in personalità, convinzione, perché queste partite aiutano a crescere". Credo che anche il presidente della Federazione sia sensibile a questo, gli arbitri sono sensibili, ci sono delle regole che gli organi competenti devono far rispettare. Ma ho detto loro che avevo voglia di allenare una squadra di club.

Share