GENOA - Juric: settimana di gare decisive

Share

L'arrivo di Ivan Juric, subentrato all'esonerato Davide Ballardini, sembra infatti aver complicato le cose in casa Genoa: il croato che, alla guida dei liguri avrebbe maturato tre pareggi e altrettante sconfitte, non sarebbe ancora riuscito ad ottenere i tre punti. La squadra è viva, ci sono miglioramenti.

"La loro principale caratteristica è la forza fisica, in questo senso sono devastanti".

"Ci abbiamo riflettuto e abbiamo ritenuto che non ci sia la necessità di dare scossoni".

Abu Mazen al Papa: "Contiamo su di te"
La delegazione del presidente Mahmoud Abbas era composta da 16 persone . Francesco ha accolto il leader palestinese con un abbraccio e un bacio.

La parola passa poi a mister Jurić, che cita l'ultima prestazione dei rossoblu: "La Sampdoria ha fatto una difesa alta e noi abbiamo studiato come attaccarli".

Ogni anno il Toro è meglio dell'anno precedente. In questa stagione, vista la rosa puntano molto più in alto. Il futuro di Juric, però, si decide nelle prossime ore. La squadra granata non si può lamentare: attualmente è al nono posto in classifica con 18 punti a pari merito con Atalanta e Fiorentina. Noi al pressing offensivo alterniamo, in alcuni momenti della partita, lo stare volutamente più bassi. Si è sempre allenato bene e ha alzato il livello nelle ultime settimane.

Il tecnico schiererà ancora il tandem d'attacco Piatek-Kouamè, con il polacco carico per far gol dopo la sostituzione nel primo tempo a Torino che non gli ha permesso di incrementare il suo personale bottino di reti stagionali. C'è anche da sottolineare che i genoani hanno affrontato recentemente Milan e Inter entrambe a San Siro e Napoli in casa, in una partita persa in maniera rocambolesca.

Share