Huawei: gli Usa fanno arrestare la direttrice finanziaria, figlia del fondatore

Share

Un portavoce del ministro degli Esteri cinese ha invece sottolineato che la Cina vuole che Meng venga rilasciata e che gli Stati Uniti "salvaguardino i diritti e gli interessi legittimi della persona coinvolta".

"Cfo" di Huawei e figlia del fondatore dell'azienda, Meng è stata arrestata in base a un mandato di arresto degli Stati Uniti: la richiesta di estradizione sarebbe legata a presunte violazioni delle sanzioni americane verso l'Iran.

Pacata la replica di Huawei, che in una nota ufficiale sottolinea che Meng "affronta accuse non specificate" e che all'azienda cinese siano state fornite "poche informazioni riguardanti le accuse".

Siamo convinti e fiduciosi che le autorità canadesi e statunitensi raggiungeranno senza dubbio una conclusione corretta e imparziale. Lo rende noto il dipartimento di giustizia canadesi. Ora deve essere ben chiaro che tali sanzioni sono assolutamente illegali, che tanti paesi europei, tutto il resto del mondo e l'ONU non le condividono e che solo gli Stati Uniti le applicano, per sostenere la politica di guerra di Netanyahu.

Gli Usa fanno arrestare la figlia del capo di Huawei. La Cina chiede il rilascio

Proprio due settimane fa gli USA avevano chiesto agli alleati di evitare l'uso di smartphone o accessori Huawei nel campo delle telecomunicazioni. Lo aveva affermato il Wall Street Journal: secondo il quotidiano economico americano, i funzionari americani "avrebbero informato le loro parti governative e i dirigenti delle telecomunicazioni nei paesi amici dove le apparecchiature Huawei sono già ampiamente utilizzate - compresi Germania, Italia e Giappone - parlando di rischi per la sicurezza informatica". Ad agosto, quindi, la decisione degli Stati Uniti di bandire i prodotti Huawei sul suolo nazionale. Altrettanto è stato fatto in Australia e in Nuova Zelanda e persino il Regno Unito sta valutando simili azioni.

L'arresto di Meng, insomma, è un ulteriore tassello in una battaglia commerciale e politica sempre più critica e che rischia di destabilizzare ulteriormente il mercato.

Il capo delle finanze della società, figlia del co-fondatore di Huawei Ren Zhengfei, è stata prelevata dalla polizia a Vancouver il 1° dicembre mentre prendeva un volo all'interno dell'aeroporto della città.

Luca di Montezemolo: "Hamilton campione se fosse stato al posto di Vettel"
Fernando è stato un po' condizionato dal suo carattere non semplice , ma in gara è ancora oggi tra i migliori in pista. E' un pilota di primissimo ordine e sempre vicino alla squadra .

Share