Migranti irregolari e che delinquono, Danimarca li confinerà su isola

Share

Gli immigrati saranno confinati di notte sull'isola disabitata di Lindholm, a 2,5 chilometri a largo delle coste danesi, e tra questi ci saranno sia i richiedenti asilo che hanno commesso reati, sia coloro che hanno visto respingere la propria domanda di protezione umanitaria ma che per motivi legali non possono essere rimpatriati. L'ultima novità è la proposta di trasferire i migranti irregolari o che delinquono nell'isola di Lindholm, una delle isole dell'arcipelago danese.

Non sarà una prigione, verranno organizzati battelli da e per l'Isola, eccezion fatta la sera, in cui vi sarà obbligo di dimora. Chi esulta, invece, sono i sostenitori del Dansk Folkeparti (Df), il Partito del Popolo Danese che nell'assemblea nazionale sostiene la coalizione di governo.

L'isola di Lindholm
L’isola di Lindholm

La questione dei tanti migranti che delinquono affligge anche i paesi del Nord Europa. Sarà l'amministrazione penitenziaria a gestire la nuova struttura sull'isola, che ospiterà al massimo 125 persone, le quali vivranno sotto il controllo permanente della polizia. La decisione, come detto, è frutto di un accordo tra il governo conservatore attualmente in carica a Copenaghen e il Partito popolare danese, considerato contrario all'immigrazione, ma indispensabile con i suoi voti alla tenuta dell'esecutivo. In questo caso l'accordo porterà circa 115 milioni di dollari in quattro anni per la gestione dei migranti sull'isola, progetto che dovrebbe essere operativo a partire dal 2021. Il traghetto, però, non effettuerà viaggi per tutto il giorno, quindi queste persone di notte dovranno essere di nuovo al punto di partenza. Prima del loro arrivo, ha poi aggiunto Jensen, i locali dove ancora si svolgono ricerche sui virus saranno decontaminati. La proposta, che non può che riportare alla mente alcuni dei periodi più bui della storia, è arrivata dalla ministra per l'Integrazione danese Inger Støjberg, che su Facebook ha scritto "In Danimarca non li vogliamo e se ne accorgeranno". La formazione politica ha pubblicato un cartone animato sui social media in cui si vede un uomo dalla pelle scura, vestito con abiti da musulmano, che viene scaricato su un'isola deserta. "Certe politiche inumane stanno creando una Danimarca completamente diversa da quella che amo".

Gabriel Garko sulla presunta omosessualità: "Di smentire non ho più voglia"
Se non è confermato l'indirizzo mail, il commento resterà in attesa di approvazione. Compresa la leggenda sulla mia omosessualità .

Share