Serie A, le pagelle di Cagliari-Roma: eroico Sau, delude Schick

Share

Cambi che hanno dato forza al Cagliari, che ha iniziato a spingere come un matto dalla parte di Srna, trovando il pari prima con un colpo di testa di Ionita e poi con il piatto finale di Sau. Bravi i sardi a crederci; atteggiamento della Roma inspiegabile. La Roma insiste e trova il raddoppio (41') con la punizione di Kolarov, che beffa Cragno, su punizione, sfruttando la deviazione di Cerri.

95′ - Termina qui la partita, il Cagliari in 9 contro 11 riesce a pareggiare il match. Ed allora le azioni fioccano subito per la Roma con Zaniolo (3', sinistro a girare al volo di un soffio fuori) e Florenzi (10'). Zaniolo sfiora il gol dopo tre minuti, Joao risponde con un tiro strozzato, ma al 14' arriva il vantaggio giallorosso. Avanti 2-0 con le reti di Cristante e Kolarov, i giallorossi incassano il pareggio nel finale.

Migranti, Msf e Sos Mediterranee: "Aquarius costretta a chiudere la sua attività"
Insieme alle inadeguate e inumane politiche migratorie dell'Unione Europea, questa campagna contro le organizzazioni in mare sta minando il diritto internazionale e i principi umanitari.

La Roma ha preso quasi subito il via imponendo un certo ritmo, anche se il Cagliari in casa è avversario pericoloso e infatti non rinunciava quantomeno al contropiede.

Cagliari (4-3-1-2): Cragno 6.5; Srna 6, Ceppitelli 5, Klavan 5.5, Padoin 5 (65' Pajac 6.5); Faragò 5.5, Bradaric 5.5 (80' Cigarini s.v.), Ionita 6.5; Joao Pedro 5.5; Farias 5.5 (75' Sau 7), Cerri 5.5. All. Poi altre due espulsioni con i rossoblù che restano in nove. In particolare la prima parata è strepitosa, a mano aperta sotto il sette. Partono bene i giallorossi, il primo calcio d'angolo arriva al 2'. Poi a metà ripresa la gara si scalda, con il Cagliari che reclama un rigore per fallo di mano di Kolarov su uno scavetto di Cerri in area. C'è stato anche un episodio contestato per un mani di Kolarov (braccio attaccato al corpo) in area, ma all'esame diretto della Var a bordo campo, l'arbitro Mazzoleni non ha ravvisato gli estremi del rigore, facendo però arrabbiare parecchio la Sardegna Arena. Annusato il pericolo, Di Francesco corre ai ripari mettendo dentro Jesus e passando ad un 5-4-1 teso a portare a casa il risultato. Un minuto dopo Under sfiora il 2-0 con un bel tiro a giro che esce di poco. Sembra finita, con il Cagliari in 9 e pochi secondi ancora da giocare, ma i giallorossi fanno la frittata lasciandosi scappare Sau, su un lancio lungo di Ionita. Di Francesco è incredulo, i tifosi della Roma anche. Finisce con un clamoroso 2-2, Di Francesco ora è nei guai.

Share