Vodafone si è adeguata al "Modem Libero", ecco cosa cambia

Share

Infatti, già a partire dal 1° dicembre, Vodafone lascerà ai clienti la possibilità di scegliere un modem alternativo alla Vodafone Station e di sfruttare pienamente tutti i servizi offerti dall'operatore rosso (VoIP compreso). I fornitori di servizi di accesso a Internet devono inoltre mettere a disposizione un'offerta alternativa che non includa la fornitura dell'apparecchio. Tradotto in italiano si parla di neutralità della rete, che rappresenta una scelta politica che si pone l'obiettivo di mantenere internet in un luogo aperto e dare la possibilità agli utenti di essere liberi di scegliere i contenuti disponibili e le apparecchiature da utilizzare per la propria connessione a Internet. Con l'offerta Internet Unlimited (Internet e chiamate con scatto alla risposta), si riceverà la Vodafone Station Revolution, mentre con la versione Plus del piano (Internet e chiamate illimitati) il modem incluso è la più avanzata Vodafone Power Station, in grado di connettere fino a 100 dispositivi contemporaneamente e dotato di Wifi più potente.

E' in questo contesto che la delibera dell'Agcom traduce nel pratico quello che la net neutrality prevede al livello astratto.

Fastweb, ci sono tutti i parametri.

Inoltre, i servizi di installazione, allacciamento, collaudo e manutenzione di apparecchiature terminali scelte autonomamente dall'utente saranno attività libere e potranno essere liberamente affidate dall'utente finale a soggetti terzi. Gli operatori non potranno quindi "rifiutare di collegare apparecchiature terminali alla rete se l'apparecchiatura scelta dall'utente soddisfa i requisiti di base previsti dalla normativa europea e nazionale, né imporre all'utente finale oneri aggiuntivi o ritardi ingiustificati, ovvero inibire l'utilizzo o discriminare la qualità dei singoli servizi inclusi nell'offerta, in caso di collegamento a un modem di propria scelta". Tanto meno offerte modem escluso.

Modem libero, cosa cambia per chi ha o vuol fare un abbonamento internet

Anche se Tim, che dopo la pubblicazione della delibera 348/18/Cons dell'Agcom era stata la prima a presentare ricorso al Tar del Lazio contro la sua entrata in vigore, ha deciso di anticipare i tempi e procedere immediatamente all'adeguamento, sono tuttora in piedi altri due ricorsi contro la liberalizzazione del modem presentati da Fastweb e Vodafone. Non appena completate le attività Vodafone provvederà a darne adeguata informativa in tale sezione e comunque ad inizio 2019.

Nel momento in cui scriviamo (e momento in cui gli operatori già avrebbero dovuto adeguarsi alla delibera), l'adeguamento è parziale: bene TIM, "benino" Fastweb; male Vodafone e ancora peggio Wind. Nella maggior parte dei casi, il costo del modem fornito in comodato d'uso dagli operatori viene dilazionato su più bollette.

Fastweb sembra preannunciare una nuova offerta da lunedì 3 dicembre che sarà in linea con i nuovi obblighi. Ma cosa cambierà effettivamente per gli utenti e che cos'è la delibera modem Libero?

Le tariffe TIM Connect partono da 24,90 euro al mese, con 120 euro di sconto sul canone per chi le attiverà online.

Fiat 500 Mild Hybrid, modelli e nuove auto, oltre alla versione inedita
Prima installazione di una piattaforma small Battery Electric Vehicle (BEV) dedicata, con applicazione iniziale sulla nuova Fiat 500 BEV.

Share